itende
Portillo Lodge Richiedi Prenotare
Scroll
info@portillo-dolomites.it 0471 795205
Dal 1966

Hotel storico a Selva di Val Gardena ai piedi delle maestose Dolomiti.

L'Hotel Portillo fu costruito nel 1965 quando nel paese le case erano ancora poche e la popolazione consisteva per lo più di contadini ed intagliatori di legno.

Carlo Senoner nasce a Selva di Val Gardena, nella località Freina, ai piedi del Sassolungo, la montagna più alta e suggestiva della Val Gardena, nonché della celebre pista da sci del Ciampinoi, destinazione dei Campionati del Mondo del 1970. La sua nascita avviene il 24 ottobre 1943. Figlio di intagliatori e successivamente albergatori, Carlo è il penultimo di una famiglia numerosissima. Questa circostanza gli ha concesso l’opportunità di sviluppare la sua passione per lo sport, scorrazzando su e giù per quei prati che, in futuro non troppo lontano, sarebbero diventati le famose piste della Sella Ronda, oggi amate da sciatori e snowboardisti di tutto il mondo.

Carriera sportiva: inizia a sciare a quattro anni, partecipando inizialmente a gare scolastiche, per poi progredire attraverso le competizioni provinciali e regionali.
1958: campione italiano juniores di slalom gigante, partecipa al Criterium Internazionale juniores in Jugoslavia, vincendo sia lo slalom che il gigante. Nello stesso anno entra a far parte della nazionale maggiore e partecipa alle gare Fis di Wengen, Kitzbühel ecc.
1959: diventa campione italiano sia juniores che assoluto di slalom gigante.
1960: partecipa alle Olimpiadi di Squaw Vally ottenendo buoni piazzamenti.
1961: vince la 3-Tre di Canazei sia in slalom che in gigante. Si classifica 9° nello slalom dell’Hahnnenkamm, 5° nella libera a Megève, 10° nello speciale e 6° nella combinata.
1962: ai Campionati Mondiali di Chamonix si piazza al 7° posto in slalom, al 6° posto in gigante e 4° posto nella combinata.
1963: si classifica al 1° posto assoluto alla 3-Tre di Madonna di Campiglio, al 4° e 5° posto nei giganti di Adelboden e al 1° posto nella discesa di Zermatt.
1964: subisce un infortunio prima delle Olimpiadi di Innsbruck riportando 11 fratture alle gambe.
1965: costruzione e inaugurazione della "Pensione Chalet" e matrimonio con Angelika Mussner.
1° dicembre 1965: apertura della piccola “Pensione Chalet” costruita l'anno precedente. L’inaugurazione avviene con i primissimi ospiti della nazionale italiana di sci (di cui faceva parte anche Carletto) sotto la guida dell’allenatore Hermann Nogler. La pensioncina disponeva di 14 camere doppie, di cui 4 con servizi privati e di 3 camere singole. Sin dall’inizio veniva offerta la pensione completa (colazione, pranzo e cena).
1966, la rinasciata: 1° classificato ai Campionati Mondiali a Portillo-Cile, nello slalom speciale, superando i leggendari atleti francesi Guy Perillat e Louis Jauffret. Così, fu aggiunto il nome 'Portillo'. Questa medaglia d'oro portò un'ottima pubblicità alla pensione. Le stagioni estive e invernali passarono con molto lavoro e divertimento.
3 gennaio 1968: nascita della primogenita Astrid, che gioia! In primavera costruzione di una nuova sala soggiorno per la pensione.
Nel 1968 partecipa alle Olimpiadi di Grenoble, al cui termine decide di ritirarsi dall’attività agonistica.
Nel 1970 tutte le camere sono state dotate di bagno privato e WC.
1975 primo grande rinnovo: l’ampliamento della struttura con 8 nuove camere e una spaziosa sala ristorante. La pensione è stata trasformata nell’Hotel Chalet Portillo***.
6 luglio 1976: nascita del figlioletto Oliver.
Nel 1978 è stata costruita la prima piccola area spa dotata di una sauna finlandese e di una vasca idromassaggio, la prima vasca Jacuzzi installata in tutto l'Alto Adige dalla ditta Hofer Group, e utilizzata dal primo cliente, nientemeno che il campione dello sci svedese Ingemar Stenmark.
1983: in primavera sono state aggiunte altre 4 camere matrimoniali e in ottobre è nata l'ultima figlia, Natalie.
1987: è stato costruito un campo da tennis, successivamente demolito e sostituito nel 2000 dalla piscina coperta riscaldata.
1992-95: questi furono anni ricchi di novità. L'albergo subì un notevole ampliamento qualitativo, con l’ingrandimento e la modernizzazione di tutte le camere, la reception, le aree comuni e la spa. Quest'ultima offriva ora una sauna finlandese, un bagno a vapore, una vasca Whirlpool, un bagno Kneipp, una sala relax, una grotta fredda e un solarium. L'albergo ottenne la qualificazione di 4****.
Anno 2000: è stata costruita la bellissima piscina coperta riscaldata e la Portillo Lodge.
2008: ulteriore rinnovo dell'area spa in stile Lodge con l’aggiunta di un Vitarium e di una sala con letti d'acqua.
2010: costruzione dell'esclusiva sala ristorante in stile lodge e delle due camere di prova Lodge Junior Suite e Lodge Suite.

Gli ultimi 43 anni sono stati molto intensi, Carlo e Angelica non si sono mai fermati. Con grande impegno e amore per il proprio mestiere di albergatori, insieme all'aiuto dei figli, hanno costruito e cercato di soddisfare al meglio potevano tutti i clienti. Molti ospiti, colpiti dal servizio attento e di qualità, sono ritornati di anno in anno, chiedendo „Carlo, cosa ci sarà di nuovo l'anno prossimo?”. Nel corso del tempo, questi clienti sono diventati veri amici della famiglia Senoner. Fra i numerosi ospiti di tutti questi anni, ci sono anche stati personaggi famosi come gli sciatori Stenmark, Alberto Tomba e Günther Mader, i ciclisti Pantani, Bugno e Tonkov, il Presidente della Repubblica Pertini, Ministro Scajola, il Parlamentare Europeo Barone ecc.
Sono stati anni di gioia, duro lavoro, impegno ma soprattutto di grandi soddisfazioni e bei momenti trascorsi all'intero della famiglia e insieme ai nostri cari clienti. Carlo e Angelica sono ancora molto attivi, mentre i figli Oliver e Natalie dirigono insieme l'albergo.

…2013 un nuovo grande passo: la ristrutturazione completa dell'albergo e l’apertura del PORTILLO DOLOMITES****S il 30 novembre 2013.

Leggi di più

Prenotate il vostro rifugio

nelle Dolomiti

Periodo
30.05. - 06.06.
Adulti
2
Bambini
0